Le protezioni dei motociclisti diventano obbligatorie anche per l'esame AM

Il Ministero sta procedendo con solerzia a pubblicare circolari corpose che riepilogano le esatte modalità con cui sostenere gli esami di conseguimento delle diverse patenti: oltre che per la patente B, ci sono infatti altre circolari riepilogative per le patenti AM, A, B1, BE e B96

Anche a fondo pagina trovate i link per leggerle in versione integrale.

Ci sono, come è ovvio, diverse ripetizioni tra un documento e l'altro, ma anche alcuni aspetti diversi e interessanti che meritano un'attenzione particolare perché potrebbero risultare decisivi al momento del singolo esame del candidato.

L'Ufficio R&S sta lavorando per arricchire il materiale didattico delle autoscuole clienti, schematizzando al meglio le informazioni disponibili, ma qualche anticipazione può essere fatta anche attraverso questo sito, in modo che il messaggio arrivi a tutti ed in special modo agli aspiranti conducenti.

Come già ampiamente illustrato in questo precedente articolo, la volontà del Dipartimento è quella di rendere l'esame per il conseguimento della patente il più oggettivo e imparziale possibile.

Questa volontà si sta affermando gradualmente e inesorabilmente a tutti i livelli e in tutte le procedure.

Si è partiti con l'informatizzazione graduale di tutte le prove teoriche, e ora si sta proseguendo con la “regolarizzazione” di tutte le prove pratiche, che passa attraverso l'adozione di un certo canone comportamentale da parte di tutti i funzionari esaminatori e la stesura di regole scritte e incontestabili anche sulle parti più propriamente pratiche.

Nelle circolari è presente infatti la descrizione dettagliata di alcune manovre di guida (retromarcia, inversione di marcia, rotatorie, ecc.), descrizione che gli istruttori di guida più smaliziati provvederanno a imparare a memoria, per non incorrere in discussioni inutili e controproducenti.

Per quanto riguarda le caratteristiche degli esami pratici delle patenti AM (circolare prot. 7260 del 27 marzo 2017), troviamo un'altra, sostanziosa, novità: l'obbligo di indossare un idoneo abbigliamento tecnico.

I candidati dovranno indossare un abbigliamento idoneo a tutela della loro incolumità. Non dovranno mancare dunque i seguenti dispositivi di protezione: casco integrale, guanti, giacca con protezione dei gomiti e delle spalle, scarpe chiuse, pantaloni lunghi e protezioni delle ginocchia.

Anche se il Ministero stabilisce l'obbligo di tali dispositivi, eccetto il casco, solo in sede d'esame, e dunque i candidati possono – teoricamente – prenderli a noleggio per risparmiare, è buona prassi invece abituarsi a indossarli sempre quando si circola sulle due ruote.

AUTOSCUOLA LANCIANI DI LANCIANI GILDO & FIGLI S.N.C. - P.I. 00875350431